JAM - Jazz a Mira  2015

 

Jazz A Mira è giunta alla sua undicesima edizione. Ci sembra importante cominciare una nuova decade di programmazione con un tema forte e controcorrente come quello del "jazz italiano".

Occuparsi oggi del jazz italiano è un dovere e una necessità, tanto più per una rassegna come la nostra attenta alla contemporaneità e alla società in cui viviamo. Siamo infatti fermamente convinti che le risorse economiche pubbliche e private messe a disposizione per la cultura debbano avere una ricaduta nel tempo e sul territorio, che vada oltre la durata di una manifestazione. Per questo, negli ultimi anni, ci siamo occupati dei talenti emergenti e delle nuove tendenze del jazz nazionale e internazionale, convinti che proporre musica originale e idee innovative sia il nostro miglior contributo alla comunità e alla collettività locale e non solo.

Parlare e suonare il jazz italiano non vuole essere - quindi - una forma di protezionismo o conservatorismo. Al contrario, vogliamo dare un contributo di crescita a un movimento musicale sempre vivace, in movimento, in fieri, e che non si arrende alla crisi economica e alle sue ripercussioni su cultura, pensiero e forme espressive.

Nicola Fazzini

Siete pronti ad aprire il barattolo di 'marmellata'?
Affondate il cucchiaino: ce n'è per tutti i gusti!

L'edizione di quest'anno nasce dalla partnership sempre più stretta con la Scuola di Musica Thelonious Monk e con l'associazione culturale nusica.org, entrambe organizzatrici di JAM, e con i contributi del Comune di Mira e della Fondazione Riviera-Miranese, che da lungo tempo credono e sostengono questo progetto.

Ringraziamo quindi queste istituzioni e tutti i collaboratori che, a vario titolo, rendono possibile anche questa edizione di JAM.

Con il contributo di
Comune di Mira
Comune di Mira
In partneship con
Fondazone Riviera Miranese
 
JAM - JAZZNONSTOP - UBIJAZZ
logo nusica
In collaborazione con
CONTE131-2015-

 logo hastens

Logo BWHotel Bologna

Logo Ristorante da Tura

Logo Osteria Ae Porte